Newsletter300719: 90 giorni per Boris

POLITICA L’immagine della Brexit voluta dal popolo ignorante delle periferie e delle campagne contro la borghesia colta delle città nasconde il fatto che in realtà sull’argomento c’è una frattura nel capitalismo britannico, frutto degli squilibri del suo modello economico sbilanciato sui servizi a scapito della manifattura. Ciò mette in luce come, aldilà delle semplificazioni propagandistiche, l’unico modo serio di analizzare scelte come la Brexit è soppesarne i possibili effetti sui diversi settori dell’economia e, di riflesso, sui diversi strati della società. SINDACATO A 8.000 chilometri di distanza dalla Gran Bretagna, anche nell’economia cinese, il terziario e l’industria seguono trend divergenti e in questo caso è un fenomeno che viene rivelato dai dati pubblicati dal China Labour Bulletin sugli scioperi nel primo semestre 2019. Un fenomeno che potrebbe avere ripercussioni rilevanti sulla stabilità interna e quindi sulla forza di Pechino nelle relazioni internazionali.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Newsletter190719: verso le ‘Guerre stellari’?

GEOPOLITICA L’annuncio della creazione di un comando militare dello spazio francese è passata quasi inosservata, ma è una dichiarazione d’intenti che riflette la ‘volontà di potenza’ di cui Macron è portavoce e il suo desiderio, già evidente, di modificare gli equilibri di potere in Europa a scapito di Berlino, anche approfittando della Brexit. Nella newsletter di oggi il punto di vista del portavoce dell’aviazione militare francese, quello dell’esercito cinese e uno sguardo dalla Gran Bretagna, prima potenza militare europea ma in uscita dall’Unione. LAVORO La relazione annuale del Garante sugli scioperi, presentata a giugno, traccia una mappa della conflittualità sindacale nei servizi pubblici, ne misura una diminuzione significativa nel corso del 2018, ma allo stesso tempo disegna un panorama in cui tanti piccoli scioperi nei settori nevralgici, magari convocati da piccole organizzazioni, potrebbero rivelarsi più destabilizzanti di grandi iniziative convocate dalle maggiori sigle. Un tema che, oltre che il Garante, sembra preoccupare anche queste ultime.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi