Newsletter021121: Sul set della morte i lavoratori chiedevano sicurezza

SINDACATO Sul set cinematografico che ha visto la morte di Halyna Hutchins, uccisa da un colpo di pistola esploso incidentalmente dall’attore Alec Baldwin, qualche ora prima la troupe era entrata in sciopero protestando contro ritmi e condizioni di lavoro, di cui Baldwin, quale coproduttore, era uno dei responsabili. Per reagire a pandemia e concorrenza cinese gli studios di Hollywood hanno tagliato drasticamente la forza-lavoro e aumentato il tasso di sfruttamento dei superstiti. POLITICA Rémy Daillet, il bizzarro guru novax e no5G accusato dai giudici francesi di aver pianificato un colpo di Stato con tanto di assalto alla tv e ai palazzi del potere, riflette la maionese impazzita complottismo e tentazioni autoritarie di cui è vittima la società francese, ma ci offre anche qualche elemento di riflessione sui fatti di casa nostra.

Se vuoi leggere la newsletter integrale clicca QUI.

Newsletter261021: Berlino, Tesla e i paradossi della transizione ecologica

AMBIENTE Le polemiche attorno alla gigafactory aperta da Tesla, l’azienda produttrice di auto elettriche di Elon Musk, alle porte di Berlino, evidenziano i tanti paradossi della transizione ecologica, tra aspirazioni a salvare il pianeta e interessi a gonfiare i dividendi. POLITICA Dopo l’assalto alla sede nazionale della CGIL da parte di militanti di Forza Nuova e novax torna il tema del “fascismo alle porte”. Ripubblichiamo un intervento di tre anni fa, agli esordi del governo giallo-verde, per spiegare che il fascismo di solito è la reazione a un’avanzata della sinistra e del sindacato. Quindi, almeno per un po’, possiamo stare tranquilli… CINEMA “Qui rido io”, lo strepitoso film di Martone su Eduardo Scarpetta, rievoca la figura di un geniale padre padrone di una famiglia-compagnia-impresa teatrale nell’Italia postrisorgimentale e lo scontro all’interno della borghesia in ascesa sul ruolo del teatro.

Se vuoi leggere la newsletter integrale clicca QUI.

Integrale220920: Rider, perché la CGIL dice no al contratto

LAVORO A sentire qualcuno è la firma di un accordo che introdurrà per la prima volta tutele e una retribuzione dignitosa per i rider di Glovo, Deliveroo ecc. Ma per CGIL CISL e UIL il contratto separato siglato da Assodelivery e UGL è un atto che di fatto accoglie integralmente le richieste delle imprese: natura autonoma del rapporto di lavoro e cottimo. Tania Scacchetti, segretaria confederale della CGIL, ci spiega perché il suo sindacato non ha firmato e che iniziative intende prendere. SCUOLA In una scuola di periferia di Roma sud, il plesso Mazzacurati, chiusa da 10 anni e ristrutturata, con 17 aule pronte dal 2018 ad accogliere alunni e insegnanti, arrivano i nuovi banchi antiCovid, ma l’edificio resta chiuso. Nel frattempo Roma Capitale sigla un accordo con la Chiesa per fare lezione nelle parrocchie. E’ un caso limite ma non unico, frutto anche di decenni di tagli all’istruzione pubblica e autonomia scolastica. CINEMA Da Venezia arriva nelle sale anche Notturno, uno sguardo sul Medio Oriente, con l’obiettivo rivolto non alla guerra ma alla vita di tutti i giorni, che scorre ritmata dai colpi di kalashnikov.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Newsletter260620: Toscana, gara TPL, la telenovela continua…

TRASPORTI La gara per il trasporto pubblico toscano, avviata dall’attuale governatore Rossi all’inizio del suo primo mandato, rischia di non andare in porto entro la fine del secondo, il prossimo settembre, dopo cinque anni di scontri senza esclusione di colpi. Protagonisti il consorzio che riunisce gli attali gestori nei capoluoghi (incluso il Gruppo FS) e la francese RATP. Una sintesi della vicenda e un’intervista ad Alessandro Nannini, autista e sindacalista ATAF, ci aiutano a comprendere gli interessi che ruotano intorno al trasporto pubblico. LAVORO I 320 lavoratori delle farmacie comunali romane chiedono di porre fine a sei anni di commissariamento e bilanci in sospeso e dare un futuro a sé e agli utenti di un servizio di quelli che nei mesi scorsi tutti definivano ‘essenziali’. CINEMA I miserabili, premio della giuria a Cannes, esce nelle sale italiane proprio mentre negli USA esplodeva il caso Floyd. E ha alcune cose da dirci in merito.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Newsletter310120: Pechino e Wall Street in ansia per il PIL

ECONOMIA La provincia di Wuhan da sola rappresenta il 4% del PIL cinese e questo preoccupa Xi Jinping quanto i mercati finanziari. Ma per il governo di Pechino, il cui potere poggia in larga misura sul mito dell’invincibilità della burocrazia comunista, tenere sotto controllo l’epidemia di coronavirus esplosa a dicembre assume anche un significato eminentemente politico. AMBIENTE Un ricercatore e attivista ecosocialista americano di recente ha pubblicato un articolo in cui sostiene, dati alla mano, che il nucleare sarebbe la fonte energetica più conveniente a cui affidarsi per risolvere la crisi climatica che affligge il pianeta. CINEMA Jojo Rabbit: raccontare il nazismo con ironia e usando lo sguardo ingenuo e sognante di un bambino può essere un’arma più graffiante di tanto antifascismo da parata. La nostra recensione.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Newsletter110119: Afghanistan, bilancio di una guerra dimenticata

INTERNAZIONALE L’Afghanistan è solo una delle tante guerre dimenticate che continua a mietere vittime e a generare costi sociali ed economici enormi per i paesi che vi sono impegnati, tra cui USA e Italia, i primi due attori per numero di effettivi impegnati sul terreno. CINEMA Per giustificare i costi dell’Afghanistan e di tante altre spedizioni militari all’estero l’apparato propagandistico americano da sempre utilizza anche il cinema. Una strategia fine, che cerca di evitare manipolazioni troppo evidenti, adotta persino spunti autocritici per rendersi credibile e marginalizza i film scomodi boicottandone la distribuzione. LAVORO La mobilitazione dei sindacati confederali a Reggio Calabria e la denuncia di USB a Pisa portano a galla la violazione delle leggi e dei contratti da parte di AVR Group, azienda romana attiva nel settore strade e igiene ambientale cresciuta grazie agli appalti pubblici all’ombra delle giunte di centrosinistra (ma non solo). L’ennesima vicenda di privatizzazione a spese dei lavoratori e dei cittadini. TRASPORTI Mercoledì a Torino è andato in fiamme il terzo autobus della GTT in 24 giorni, a dimostrazione che i ‘flambus’ non sono un’esclusiva di Roma. Tagli ed esternalizzazione delle manutenzioni tra le cause di un fenomeno che colpisce quasi tutte le città italiane.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi