Newsletter160721: CINA Luci e ombre di un centenario

POLITICA Il centenario del Partito Comunista Cinese visto da occidente ovvero punti di forza e di debolezza del secondo più grande partito del mondo saldamente al timone della seconda potenza economica globale. “Non ci faremo intimidire da alcuna forza straniera” ha proclamato il presidente cinese e segretario generale del PCC Xi Jinping nel suo discorso commemorativo in Piazza Tienanmen il primo luglio. Dietro a queste parole c’è la coscienza di una forza che per l’economista Piketty deriva alla Cina dal possesso di risorse molto superiori ai debiti (inclusa “la proprietà del 30% di tutto ciò che c’è da possedere nel paese”), ma anche la debolezza di un partito che guida la “fabbrica del mondo”, ma resta un’organizzazione in cui il 28% degli oltre 90 milioni di iscritti sono agricoltori, mentre solo il 7% sono operai dell’industria. CALCIO Secondo alcune associazioni di categoria e alcuni studi internazionali la vittoria della nazionale italiana agli europei potrebbe fruttare un aumento del PIL dello 0,7%, per un valore di 12 miliardi di euro. Il che spiega alcuni fatti e polemiche di questi giorni.

Se vuoi leggere la newsletter integrale clicca QUI.

Newsletter070521: Anche l’industria del calcio è globale

CALCIO&CAPITALISMO La meteora della Superlega, apparsa nel cielo e scomparsa dopo pochi giorni a seguito della reazione della politica, delle squadre escluse e anche di alcune tifoserie, rivela aspetti di fondo dell’industria del calcio che invece sono destinati a rimanere. Anche per il calcio i confini geografici e i vincoli imposti da regole associative e interessi nazionali, soprattutto per i grandi club coi loro grandi debiti, cominciano a stare stretti. POLITICA Biden ha annunciato pacchetti imponenti di misure contro il covid-19, per il lavoro e l’ambiente finanziate con un aumento delle tasse su ricchi e imprese e addirittura una proposta di imposta internazionale sui profitti. È il nuovo Roosevelt? SEGNALAZIONI Dopo il nostro primo parziale bilancio del PNRR sono usciti alcuni interessanti contributi che si concentrano su particolari aspetti: lavoro, casa e Mezzogiorno.

Newsletter120620: dopo il Covid il calcio delle élite?

SPORT&SOCIETA’ Oggi anche il calcio italiano riprende, ma, un po’ come tutto il resto, sarà un calcio diverso da quello precovid, un po’ perché la pandemia rafforzerà alcuni processi di cambiamento già in atto, un po’ perché, anche per l’industria del calcio, la crisi è un’occasione per riorganizzarsi secondo gli interessi degli azionisti. In che modo? Come ci spiega Maurizio Lupo, ricercatore del CNR che si occupa anche di calcio, trasformandone la fruizione: da sport popolare a ‘spettacolo’ a cui una minoranza assisterà alle partite in stadi più simili a teatri-centri commerciali, mentre la stragrande maggioranza le vedrà in tv. Ce lo conferma anche Davide Ravan, libraio e scrittore di calcio, con cui affrontiamo anche il tema di come la sinistra, a partire dagli anni ’70,  ha progressivamente abbandonato le curve finendo per regalarle alla destra.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Newsletter260219: #FridaysForFuture, lo strano movimento

AMBIENTE Il gesto di una sedicenne svedese, Greta Thunberg, che ha deciso di manifestare da sola davanti al Parlamento a Stoccolma per chiedere di intervenire subito sul problema dei cambiamenti climatici, mette in moto migliaia di studenti in tutto il mondo. Tuttavia la mobilitazione è meno spontanea di come viene presentata. Il 15 marzo, data dello ‘sciopero globale’ lanciato da #FridaysForFuture, capiremo se si tratta di un vero movimento internazionale o di un’abile operazione di marketing politico. In ogni caso è la conferma del vuoto lasciato dalle organizzazioni politiche tradizionali, sinistra inclusa. SOCIETA’ Laura Guidetti, redattrice della rivista femminista Marea, analizza il caso Collovati come spia della divaricazione tra stereotipi di genere e mondo reale. Mentre le donne sono nei fatti sempre più protagoniste, spettatrici e consumatrici di sport in tutto il mondo (persino in Arabia Saudita), in Italia rimane ancora forte la concezione che vede lo sport e il calcio in particolare come materia esclusivamente maschile.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi