Newsletter240519: la guerra dei telefoni

GEOPOLITICA L’annuncio del ritiro delle licenza per l’utilizzo del sistema operativo Android alla compagnia Huawei da parte di Google, sia pur (temporaneamente) rientrato, riflette lpreoccupazioni di carattere economico, ma anche politico e militare. Gli USA vogliono arginare l’ascesa cinese in campo tecnologico, ma qualunque azione aggressiva in un’economia fortemente interconnessa come la nostra, rischia di suscitare pericolose ritorsioni. AMBIENTE Dopo che Gran Bretagna e Irlanda hanno dichiarato lo stato di emergenza climatica il quotidiano britannico The Guardian ha annunciato che d’ora in poi il linguaggio dei propri giornalisti si adeguerà. Tra gli ambientalisti cresce chi teorizza la necessità di ‘allarmare la gente’ per spingere i governi all’azione. Il millenarismo ambientalista salverà il pianeta? Ma soprattutto: è un bene che nel dibattito politico le sollecitazioni emotive prevalgano su quelle razionali? LAVORO Il giorno dopo la sua nomina alla guida dell’INPS Pasquale Tridico interviene a un convegno organizzato dall’USB a Roma e spiega che il salario minimo è la risposta inevitabile a un sindacato debole e anche un mezzo per stimolare l’innovazione.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Newsletter300318: Egitto: elezioni farsa, cresce lo scontento

ESTERI Dopo la Russia un’altra elezione dal risultato scontato, anche di più, ma nondimeno interessante. In Egitto la vittoria elettorale del presidente uscente al-Sisi non pare in grado di frenare la sua parabola discendente e allo stesso tempo è un evento che tocca gli interessi italiani nella regione, cioè le ambizioni dell’ENI e di riflesso la gestione della Libia contesa tra al Sarraj e il generale Haftar, sostenuto proprio dall’Egitto di al-Sisi. ITALIA Dopo la cocente sconfitta nelle urne le due principali liste a sinistra del PD, Liberi e Uguali e Potere al Popolo, aldilà delle affermazioni di prammatica sulla continuazione delle rispettive esperienze, non sembrano ancora essersi chiarite le idee sul che fare. Quali sono le prospettive? La crisi di LeU e PaP può incrociare il progetto di De Magistris e un’eventuale crisi dei 5 Stelle? LAVORO I dati diffusi recentemente dalla Confederazione Europea dei Sindacati sulla dinamica delle retribuzioni nei paesi UE prima e dopo la recessione pongono un problema che né la flat tax né il reddito di cittadinanza risolverebbero: la costante perdita di potere d’acquisto degli stipendi in Italia, che del resto riflette un analogo fenomeno europeo. E dimostrano che non è un problema di produttività né solo italiano.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale clicca qui.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi