Newsletter150219: Lezioni dall’Abruzzo

POLITICA Il risultato elettorale abruzzese conferma le fibrillazioni del quadro politico nazionale e lascia aperto un interrogativo: se il M5S ha iniziato la sua parabola discendente e la crescita della Lega è, come sembra, una ‘bolla speculativa elettorale’, chi raccoglierà i cocci una volta che Salvini sarà esploso? Al momento non si intravvedono novità alternative né veterani in grado di riconquistare la scena. ECONOMIA Auto elettrica: per alcuni è il volano di un’economia sostenibile, per altri una spada di Damocle che minaccia milioni di posti di lavoro. Non potendo far girare la ruota della storia all’indietro il problema è, come sempre, con quale preparazione si arriva ai momenti di svolta. Per capire a cosa andiamo incontro, come ci arriva l’Italia e con quali insidie per centinaia di migliaia di lavoratori del settore intervistiamo Gianni Rinaldini, segretario generale della FIOM negli anni in cui Marchionne arrivò alla FIAT. SINISTRE Mentre la situazione venezuelana continua a precipitare il vento sembra spirare verso destra anche in Uruguay. La crisi del Frente Amplio aggiunge un ulteriore tassello al più generale declino della sinistra latino-americana. A dimostrazione che la crisi in Venezuela matura in un contesto più generale.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale e all’archivio completo clicca qui.

Newsletter060318: 4 MARZO Sinistra liquefatta. Fragile ascesa per Lega e M5S

POLITICA Dalle urne elettorali escono due sconfitti e due vincitori: la sinistra e Berlusconi da una parte, il Movumento 5 Stelle e la Lega di Salvini dall’altra. In attesa di dati più completi e definitivi sul voto anche a livello regionale PuntoCritico esprime alcune valutazioni generali sul suo significato. Un voto che sembra innanzitutto aver suggellato definitivamente la rottura tra il PD e i resti della base sociale della sinistra e l’incapacità dei fuorusciti e della stessa Potere al Popolo di intercettarne rabbia e bisogni. Ma allo stesso tempo suggerisce che il successo della Lega e del M5S potrebbe avere basi estremamente fragili. E mette anche Berlusconi nella scomoda e per lui inedita posizione del numero 2. SINDACATO Coperta dagli ultimi clamori della campagna elettorale è passata inosservata la firma di un accordo sulla contrattazione tra CGIL CISL UIL e Confindustria. Un testo che non segna una rivoluzione ma contiene i germi di un’ulteriore spremitura delle retribuzioni del lavoro dipendente. Ne parliamo con Antongiulio Mannoni, dirigente della CGIL genovese ed esponente della sinistra interna. ECONOMIA Il dibattito sui dazi americani su acciaio e alluminio come sempre ha ridotto la questione a una rappresentazione favolistica tra protezionisti cattivi e liberali buoni, ma in realtà nasconde uno scontro cominciato ben prima dell’avvento di Trump e con aspetti contraddittori e non semplici da analizzare. L’ultimo rapporto dell’International Trade Administration sulla siderurgia americana ci rivela ad esempio che prima di Trump gli Stati Uniti avevano già 150 dazi e ‘rimedi commerciali’ in atto per proteggere la propria economia e che le nuove misure potrebbero influire sulle relazioni USA con alcuni dei suoi alleati chiave in Asia.

Se vuoi accedere alla newsletter integrale clicca qui.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi